Instagram e scuola: la situazione in Italia

14 Giu

Instagram, l’app gratuita che consente di scattare foto da cellulare e condividerle sui social network, può diventare uno strumento efficace anche per il mondo dell’istruzione. In concreto, le sue potenzialità possono essere sfruttate per consolidare il vincolo tra scuola e alunni, per promuovere le attività organizzate dall’istituto o per spronare la creatività degli studenti facendosi piattaforma per progetti multimediali. Alcune interessanti proposte in merito all’utilizzo di Instagram in classe arrivano dal sito “Prof Digitale”.

Ma chi e come lo usa già in Italia con queste finalità?

Cercando all’interno del nostro sistema educativo ci si rende conto che sono ancora pochi gli istituti che hanno adottato l’universo delle applicazioni come canale comunicativo. Tra questi, la maggior parte sono centri privati dedicati all’insegnamento di discipline che più di altre si prestano ad essere rappresentate in foto: scuole di musica, danza, cinema e arti visive, oltre alle accademie di make up e moda, rappresentano al momento l’utenza principale. Non a caso, uno degli account scolastici più attivi e seguiti è quello dellIstituto Europeo del Design (IED), che alterna immagini della vita studentesca a bozzetti e creazioni realizzate dagli allievi. Non manca, però, anche qualche  caso di istituto di istruzione superiore o universitaria, come l’Università IULM di Milano o l’ateneo Ca’Foscari di Venezia. In particolare, colpisce l’ottima gestione del mezzo da parte dell’Istituto vescovile Barbarigo di Padova che, tra gli account scolastici italiani, totalizza il maggior numero di follower e interazioni.

Ma ecco, a confronto, le modalità di impiego di Instagram da parte dei principali enti di formazione italiani che già l’hanno scelto.

Università IULM di Milano (  23 foto, 188 follower, 6 following)

IULM

L’account è utilizzato in modo sporadico, con aggiornamenti molto irregolari concentrati in occasione di eventi speciali organizzati dall’Ateneo. Instagram serve, cioè, per documentare in presa diretta incontri e conferenze al Caffè Letterario IULM, presentazioni ufficiali di qualche nuovo Master, ed eventi che coinvolgono personaggi di grande traino mediatico. L’ultima foto caricata risale a Novembre del 2012.

Università di Venezia Ca’ Foscari (47 foto, 113 follower, 3 following)

UNIVE

All’account è stato dato un focus decisamente artistico. La quasi totalità delle foto caricate risale alla giornata del 23 Giugno 2012 e a quelle immediatamente precedenti, per una documentazione a 360 gradi dell’evento Artnight organizzato dall’Università con finalità solidali ai terremotati dell’Emilia Romagna. L’unico scatto estraneo all’argomento, caricato a Maggio 2013 dopo un lungo periodo di inattività, riguarda la Biennale di Venezia.

Istituto Europeo del Design (IED)  (91 foto, 478 follower, 60 following)

IED

Account ufficiale che ingloba le attività di tutte le sedi (anche non italiane) dello IED, vanta una grande varietà tematica e un buon timing: gli update sono costanti e misurati, con la media di una foto caricata al giorno. Gli scatti spaziano dagli schizzi e bozzetti preparatori agli articoli di giornale che parlano dell’Istituto, passando per iniziative organizzate, opere realizzate dagli studenti, libretti studenteschi, vita quotidiana a scuola e immagini delle sedi. In questo caso Instagram contribuisce a dotare l’ente di un volto umano e personale, dove la dimensione creativa e dinamica ha protagonismo assoluto.

Istituto Barbarigo – Padova Catholic High School  (177 foto, 493 follower, 633 following)

BARBARIGO

Uno degli account Instagram scolastici forse meglio gestiti in Italia. Buona e regolare la frequenza d’aggiornamento, che pur non arrivando a caricare una foto al giorno come lo IED, non si concede ma lunghe pause tra un update e l’altro, né limita gli aggiornamenti a singole giornate specifiche. Notevole il numero di like e interazioni che riesce a veicolare sulle foto, grazie anche ad un efficace utilizzo degli hashtag. I soggetti delle immagini caricate sono piuttosto vari, andando da momenti di vita scolastica ad eventi (soprattutto musicali) organizzati con gli allievi, senza disdegnare citazioni e qualche immagine a sfondo religioso, come l’orientamento della scuola richiede. Il focus, però, resta principalmente paesaggistico: le immagini della città e dell’edificio sede della scuola sono senza dubbio il soggetto principale.

E voi? Conoscete qualche altro istituto scolastico italiano che utilizzi Instagram? Segnalatecelo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: