Tecnologia e istruzione: 6 + 3 startup pioniere nell’innovazione

12 Lug

Il 26 e 27 Giugno scorsi, in California, numerosi imprenditori si sono dati appuntamento alla LAUNCH Education and Kids Conference dove hanno messo a confronto i rispettivi sforzi di trasformare l’istruzione dei più giovani attraverso le nuove tecnologie.

Il sito web Mashable ha elencato alcuni progetti di startup pioniere nel settore, premiate per l’occasione per lo sviluppo di nuovi strumenti educativi per la formazione dei più piccoli. Noi ve li presentiamo in lingua italiana.

1. ROOMINATE

Roominate, la "casa delle bambole" con circuiti elettrici

Roominate, la “casa delle bambole” con circuiti elettrici

Cos’è: una sorta di casa delle bambole dotata di cavi, circuiti motorizzati e device elettronici, che i bambini e le bambine possono costruire in prima persona.  Alla struttura dell’edificio possono essere aggiunti modellini di mulino a vento e luci funzionanti, così da abituare i più piccoli ad avere a che fare con le prime nozioni pratiche di fisica, elettronica e tecnologia.

Cosa si propone: di abbattere le differenze di genere in settori considerati maggiormente maschili quali scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, rendendo al contempo più divertente e interattivo il processo di apprendimento.

2. LITTLE BITS

Cos’è:  una serie di moduli elettronici che si incastrano assieme grazie a una struttura magnetica. Possono essere utilizzati dai bambini per costruire macchinari che vanno dal misuratore sismico dello starter kit ai progetti più elaborati del kit avanzato. Ogni componente elettronico appare, inoltre, suddiviso in piccole parti (“bits”) per permettere ai bambini di interagire con esse e capire come funzionano alcuni gadget di uso quotidiano. Interessante notare che sul website creato dalla startup gli studenti possono condividere i progetti realizzati, mentre per gli insegnanti sono disponibili innumerevoli proposte su come includere Little Bits nei piani di studio.

Cosa si propone: insegnare ai ragazzi come funzionano i componenti elettronici in un mondo sempre più dominato da essi.

3. LOCOMOTIVE LABS

Cos’è: sviluppatore di una serie di app colorate e molto semplici pensate per ragazzi con necessità ed esigenze particolari, come difficoltà di memorizzazione o piccoli deficit di attenzione. Citiamo, in tal senso, Todo Elementary Math Serie (pensata per l’apprendimento di nozioni matematiche) e Todo Telling Time (per imparare concetti come la lettura dell’ora).

Cosa si propone: di aiutare i ragazzi con deficit di attenzione e memorizzazione nell’assimilazione di concetti essenziali, mediante l’utilizzo di molti colori, la schematizzazione visiva e la ripetizione delle nozioni.

4. LINKBOT

linkbot

Il robot modulare “Linkbot”

Cos’è: un robot che può essere assemblato dagli studenti stessi mediante blocchi modulari connessi l’uno all’altro con un sistema wireless. È anche possibile registrare alcuni movimenti da far posteriormente “replicare” al robot.

Cosa si propone: di permettere ai bambini di familiarizzare con la robotica, oltre ad insegnare loro nozioni di matematica e programmazione in modo pratico e diretto.

5. KIDAPTIVE 

Cos’è: una startup che sviluppa app per bambini di età pre-scolare, come Leo’s Pad (sorta di gioco educativo dotato di sviluppo narrativo) e la collegata Parent’s Pad, che consente ai genitori di rimanere sempre aggiornati sugli sviluppi cognitivi, emotivi e sociali realizzati dai figli mentre avanzano nei 70 livelli di istruzione proposti.

Cosa si propone: di sfruttare le nuove tecnologie e le capacità di coinvolgimento di una buona storia per insegnare ai bambini nozioni concrete, e mantenere i genitori sempre informati sui progressi teorici e tecnologici dei figli.

6. STEAM CARNIVAL 

Cos’è:  una sorta di circo high-tech che include robot, fuoco e laser in un vero e proprio parco di divertimenti educativo.

Cosa si propone: portare ai massimi livelli il concetto di “imparare divertendosi”, facendo entrare i bambini in contatto con tecnologia, ingegneria, arte e matematica.

Un'immagine dello STEAM Carnival

Un’immagine dello STEAM Carnival

Tra i progetti presentati alla LAUNCH Conference (per i più curiosi, qui c’è l’elenco completo) noi di Forma segnaliamo inoltre:

Envigilator: sistema di monitoraggio online che non richiede installazione di software di nessun tipo, consente agli insegnanti di seguire gli studenti durante lo svolgimento di un esame o esercizio in classe.

LightUp: il primo kit educativo ad utilizzare la realtà aumentata per evidenziare nell’ambiente circostante concetti e componenti normalmente invisibili (per esempio, in un circuito elettronico).

Sight Words: app per smartphone o tablet che utilizza il sistema di riconoscimento vocale per insegnare ai bambini a leggere.

La app LightUp in funzione

La app LightUp in funzione

E voi, conoscete qualche startup particolarmente innovativa nel settore dell’istruzione e volete segnalarcela?  Aspettiamo i vostri commenti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: