Tag Archives: tips

JOBIJOBA: Il motore di ricerca che ti suggerisce il lavoro più adatto a te

23 Mag

Se vi è capitato di dover cercare lavoro su Internet, vi sarete senz’altro accorti che l’impresa non è delle più facili. Frammentazione delle informazioni, doppioni di annunci, risultati di ricerca poco pertinenti sono solo alcuni dei problemi più comuni. É tenendoli bene a mente che Tomas Allaire e François Goube, ingegneri francesi a capo della startup Allgoob, hanno fondato Jobijoba: motore di ricerca intelligente, non si limita a restituirti le offerte più in linea con le tue esigenze, ma ti suggerisce addirittura le professioni più adatte a te. Inoltre ti aiuta a redigere e impaginare in modo più efficace il Curriculum Vitae.

Schermata 2014-05-15 alle 16.27.53

Ecco come funziona: basato sulla tecnologia semantica, il sito analizza le parole utilizzate dall’utente nella sua ricerca per restituirgli annunci direttamente legati ad essa e ulteriori suggerimenti a cui non aveva necessariamente pensato. Inoltre, inserendo le proprie competenze, JobiJoba suggerisce professioni per cui quella competenza è fortemente richiesta. Ad esempio, per “Java” si viene re-indirizzati a offerte di lavoro quali web developer e analista programmatore.

Altri aspetti utili della piattaforma sono la capacità di riconoscere offerte di lavoro uguali, sfoltendo così in automatico i risultati di ricerca; una rassegna di siti e blog con notizie e tips utili sul tema del lavoro, ed una vasta gamma di informazioni e commenti di ex-dipendenti in merito alle aziende che cercano personale. Tutti questi servizi sono personalizzati a seconda della Nazione di riferimento (Jobijoba è presente in 10 Paesi diversi, tra cui l’Italia) e hanno come scopo principale quello di facilitare e rendere il più possibile efficace la ricerca di impiego. Proprio per questo, per l’utenza italiana è stato aperto uno spazio denominato “il mio CV” in cui, dopo aver importato il cv dal computer o direttamente dai social network, si ricevono indicazioni sulle informazioni mancanti, dritte per un’impaginazione più accattivante e consigli per una compilazione in linea con le richieste del mercato.

In un prossimo step, inoltre, l’analisi dei big data permetterà di rendere il servizio ancora più a misura d’uomo: per esempio, potranno venire forniti suggerimenti di carriera personalizzati sulla base dell’osservazione di curriculum, successi professionali e storia lavorativa di persone con profili simili a quelli del candidato.

riconversione-professionale

E voi? Quali piattaforme usate abitualmente per cercare lavoro online? Raccontatecelo nei commenti! 

Annunci

Come sopravvivere al primo giorno di scuola…secondo i bambini!

6 Set

Come si sopravvive al primo giorno di scuola? Per una volta a rispondere non sono gli esperti, ma i bambini: studenti delle scuole elementari al secondo, terzo o quarto anno che elargiscono consigli ai nuovi arrivati. L’idea, messa a punto in un breve video, è venuta al team di Timbuktu, il primo magazine per iPad pensato per i più piccoli.

Nel filmato – in italiano con sottotitoli in inglese- i ragazzi insegnano a fare buona impressione (scrivere tanto, tenere le gambe incrociate perchè nessuno inciampi, stare svegli, ascoltare); spiegano come fare amicizia con i compagni (chiedere se vogliano giocare o abbiano bisogno di una mano) e persino come risultare simpatici alle maestre (non dire mai “odio la scuola” o “questa materia mi fa schifo”). In conclusione, c’è spazio anche per le dritte valide per tutto l’anno scolastico come chiedere aiuto alle maestre, non farle arrabbiare, non chiacchierare troppo, divertirsi, e…”non dare pugni a nessuno”!

La app Timbuktu Magazine, interamente Made in Italy, è stata ideata e sviluppata in California da Francesca Cavallo ed Elena Favilli, applicando i metodi educativi più avanguardisti al formato multimediale delle nuove tecnologie digitali. Dopo essersi distinta per innovazione negli States, dal prossimo 15 Settembre sarà disponibile anche in versione italiana.

BACKGROUND_desktop_timbuktu_CHARACTERS_2

Uno degli obiettivi dell’azienda è aiutare i bambini a conoscere attraverso l’esperienza: per questo i contenuti a cui vengono esposti sull’iPad o sullo smartphone sono concepiti come un mezzo per aiutarli ad entrare in contatto con il contesto in cui vivono. Non solo, ma incoraggiare i più piccoli ad utilizzare le nuove tecnologie dovrebbe essere anche un modo di spronarli alla sfida, al problem solving, all’immaginazione (e successiva creazione) di nuovi mondi possibili.

Per questo Tibuktu entra in contatto con i bambini parlando la loro stessa lingua, e in alcuni casi addirittura lavorando a stretto contatto con loro. Vi consigliamo, in questo senso, di dare un’occhiata al diario del SummerCamp tenuto lo scorso mese di luglio dalle ideatrici della startup alla Digital Academia di Roncade, Treviso. Lì Francesca Cavallo ed Elena Favilli hanno documentato il processo che le ha portate a coinvolgere i bambini nell’ideazione e realizzazione, nell’arco di una sola settimana, della app “Scuola Luna”. Le riflessioni e i metodi di lavoro usati ci permettono di capire meglio la filosofia e l’approccio alla base di tutte le app per l’infanzia di Timbuktu. Magazine compreso.

E voi? Che consigli dareste ad un bambino per sopravvivere al suo primo giorno di scuola?

25 consigli di Time-Management per essere produttivi sul lavoro

30 Ago

Il ritorno alla routine è sempre faticoso, e noi di Forma lo sappiamo bene. Proprio per questo, ora che le vacanze sono finite, abbiamo scelto di condividere con voi alcune semplici dritte che vi aiuteranno a gestire meglio il vostro tempo sul lavoro o – perchè no? – magari anche sullo studio.  Stabilire delle priorità, non perdere tempo, ed affrontare i vostri compiti con un atteggiamento positivo sono soltanto alcuni dei principi chiave del time management che vi renderanno produttivi ed efficienti più che mai…anche se nella mente avete ancora immagini di spiagge tropicali. Via lo stress da rientro, allora! Siete pronti a stupire i colleghi?

time management

1. Inizia la giornata con un atteggiamento mentalmente positivo. Chiediti:  A. Cosa posso fare per riuscire a divertirmi sul lavoro oggi? B. In che modo questa giornata mi avvicinerà ai miei obiettivi? C. Per controbilanciare il lavoro, cosa posso fare nel tempo libero (uscire, sport, dormire)?

2. Fai una buona colazione e vai a lavorare senza fretta. È una questione di priorità: alzarsi presto significa andare a letto presto.

3. Inizia la giornata lavorativa sempre alla stessa ora. Condizionerai te stesso ad essere pronto ad una data ora della giornata.

4. Controlla il piano quotidiano di lavoro. Prendi il piano della sera prima e controllalo tutto prima di iniziare. Se necessario apporta correzioni.

5. Inizia con le mansioni più importanti. Cioè, quelle più urgenti e non procrastinabili nel tempo.

6. Non perdere tempo prima di iniziare il lavoro. Rinvia i contatti sociali e i convenevoli alla pausa pranzo.

7. Coordina il piano del tempo con i colleghi e subordinati. Eviterai così interruzioni durante il corso delle tue mansioni.

8. Affronta le questioni complesse di mattina. Affronta la questione più importante e inizia la seconda solo dopo aver completato la prima, e così via.

9. Sii ben preparato sul lavoro. Se pianifichi in anticipo ridurrai i tuoi tempi di lavoro.

10. Modifica le scadenze solo se necessario. Cerca di completare il piano di lavoro prefissato.

11. Evita attività che potrebbero avere ripercussioni negative. Posticipa una riunione se sai che ne uscirai con doppio carico di lavoro per quel giorno.

12. Rifiuta altre mansioni urgenti. Se per quel giorno intralciano i tuoi piani, prova a rinviare.

13. Evita le attività dettate dall’impulso e non pianificate. Se nel corso della mansione ti imbatti in idee interessanti, prendi un veloce appunto e riservati di lavorarci in un momento successivo più opportuno.

exam-time-management

14. Lavora a ritmo adeguato, con intervalli. Ogni ora/dopo ogni mansione stendi le gambe rilassandoti, non più di 10 minuti. Dopo di che si perde l’effetto rigeneratore e inizia la deconcentrazione.

15. Completa le mansioni secondarie e simili sulla base di una “produzione in serie”. Cerca di accumulare in blocchi da 60 minuti 6 intervalli da 10 per mansioni di minor urgenza, così come tutto il materiale che hai intenzione di leggere durante la giornata.

16. Porta a termine i lavori che hai già iniziato. Una volta iniziato un lavoro, ti costerà tempo reintrodurti in esso. Se sei costretto a interrompere, scrivi brevemente le idee non elaborate, o qualsiasi cosa che ti faciliti la ripresa del lavoro stesso.

17. Utilizza tutti i frammenti di tempo. Anche gli ultimi minuti prima di una pausa pranzo o dell’orario di chiusura sono sfruttabili per pianificare, preparare o predisporre le attività di routine. Se utilizzi i frammenti di tempo, ne guadagnerai nel corso della settimana.

18. Lavora in modo anti-ciclico rispetto ai disturbi quotidiani. Pianifica i disturbi che riceverai durante il giorno e lavora alle mansioni più urgenti quando sai di non averne.

19. Riservati un’ora di tranquillità. Per gestire le mansioni importanti devi concederti un’ora con te stesso senza disturbi.

20. Controlla il tuo tempo e i tuoi piani. Ogni giorno devi cercare di dimezzare il tempo. Dotati se necessario di un orologio dotato di segnale acustico, e controlla i tuoi piani di lavoro diverse volte al giorno, per segnare le mansioni completate e capire quelle che ti restano. Se ci sono nuove priorità ri-pianifica le azioni. Devi arrivare a fine giornata con un massimo di azioni non completate da zero a due (possibilmente tra quelle meno urgenti).

21. Termina i lavori vari. Cerca di completare i piccoli lavori accumulati nel corso della giornata entro la fine della stessa (letture, email..). Rinviarle al giorno successivo comporterà un ulteriore dispendio di energia, perché gestirai un accumulo più cospicuo di tali mansioni.

22. Controlla i risultati e te stesso. Confronta i tuoi obiettivi con quanto effettivamente raggiunto nel corso della giornata.

23. Pianifica l’impiego di tempo del giorno dopo. Controlla le mansioni non completate (max 2) e spostale all’indomani. Traccia come sempre un piano con tempi di realizzazione, priorità, deleghe e controllo. Rileggi il piano.

24. Torna a casa con uno stato d’animo positivo. Goditi una serata di meritato riposo, ed entra nello spirito adatto per il resto della giornata.

25. Crea ogni giorno un traguardo elevato. Renditi conto del valore di ogni giornata della tua vita, e cerca di fare in modo che ogni giorno sia per te una giornata di successo, sotto il profilo professionale e personale (cinema, una buona cena, fare sport, attività sociali e ricreative dopo il lavoro, relax..).

E voi? Quanti di questi punti seguite con regolarità? Quali, invece, non avete ancora messo in pratica? Raccontatecelo!